Il Comune

 

Il Comune di Sillano Giuncugnano è stato istituito il 1° Gennaio 2015 per fusione dei territori comunali di Sillano e Giuncugnano con Legge Regionale n. 71 del 24.11.2014, pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n.57 del 24 novembre 2014.

Sillano Giuncugnano è uno dei cinque nuovi comuni istituiti nel 2015 e si aggiunge ai sette nuovi comuni istituiti nel 2014 in Toscana.

Il referendum regionale consultivo per la fusione dei comuni di Giuncugnano e di Sillano si è svolto il 26 e 27 ottobre 2014. A Giuncugnano ha risposto Sì il 64,18% dei votanti con un’affluenza alle urne del 49,63% degli aventi diritto. Ha prevalso il Sì anche a Sillano con il 65,27% e affluenza del 52,92%.

La sede comunale si trova a Sillano e una sede distaccata a Magliano,  conta 1.126 abitanti, il territorio comunale si trova al limite estremo della Garfagnana fino alla Lunigiana e al confine emiliano, fa parte dell’Unione Comuni Garfagnana e parte del suo territorio montano ricade nell’area del Parco nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano.

Le frazioni sono: Sillano, Dalli Sopra, Dalli Sotto, Capanne di Sillano, Villa Soraggio, Rocca Soraggio, Brica, Metello, Camporanda, Giuncugnano, Ponteccio, Magliano, Varliano, Gragna, Castelletto e Capoli.

 

sillano2

 

Sillano: fondato nel 102 a. C. quando il dittatore Cornelio Silla transitò nei luoghi e la popolazione che vi abitava, prendendo possesso delle abitazioni lasciate dal passaggio dei romani, si stabilizzò creando la prima comunità di Sillano. Durante il Medioevo appartenne per alcuni secoli alla consorteria dei Malaspina, nel 1229 i nobili di Dalli furono costretti a vendere il feudo ai Lucchesi mantenendone l’amministrazione. Successivamente alle guerre tra Lucca, Firenze e Pisa che si contendevano il territorio della Garfagnana,  gli abitanti del borgo chiesero la protezione al Marchese di Ferrara entrando così dal 1446 nei domini estensi rimanendo sudditi del ducato di Modena fino all’Unità d’Italia.

 

maglianopanorama

 

Giuncugnano: per la sua caratteristica di essere isolata dalle vie principali di comunicazione del tempo, rimase isolata anche dalle lotte per la dominazione della Garfagnana. Si trovò al centro di una lunga contesa tra la Repubblica di Lucca, quella di Firenze e il Ducato di Modena fino al XV secolo. Gli estensi imposero la loro giurisdizione sul borgo di Giuncugnano sino all’invasione francese nel XIX e successivamente la ripresero dal 1815 al 1861 in cui entrò a far parte del Regno d’Italia